Questa pagina web utilizza cookie. Continuando a navigare in essa, si accetta implicitamente l'utilizzo degli stessi.
Official Web
La mia prenotazione
(+34) 93 295 99 19 (+34) 93 295 99 19
Configura la tua prenotazione
Scegliere Hotel
Volo + Hotel
Arrivo
Partenza
Camera
*Bambini da 2 a 11 anni
La mia prenotazione
Seleziona la data di arrivo Seleziona la data di partenza
Corporate Star Traveler
Hai dimenticato la password?
Se desideri disbrigare telefonicamente qualsiasi genere di pratica, puoi contattarci al numero 902 93 24 24, disponibile 24 h su 24.

Per domande relative a offerte di Volo + Hotel devi entrare qui.
Seleziona la destinazione desiderata
Eurostars León
Velázquez 18 León 24005 Spagna
Eurostars León
A partire da 204,54€
Prezzo Minimo Garantito
1
Bambino*
Prenotare
(Hab/noche)
la mia prenotazione
Espandi video
 
Barrio Romántico (quartiere romantico) e Barrio Húmedo (quartiere umido)
Salendo per la Calle Ancha, la via più importante della città da ormai duemila anni che divide il centro storico in due, possiamo contemplare gli edifici neoclassici e i negozi più antichi della città.

Lasciamo il Barrio Romántico alla nostra destra e troviamo il Parque del Cid, zona ideale per degustare le tapas di León e ammirare la bellezza di edifici come La Casa Botines di Gaudí, la Basilica di Sant'Isidoro e il Palacio de los Guzmanes. Alla nostra sinistra troviamo il Barrio Húmedo: come suggerisce lo stesso nome, negli stretti vicoli intrecciati di questo quartiere potremo degustare i piatti tipici della gastronomia locale visitando i numerosi bar, taverne e trattorie, nonché partecipare all'animata vita notturna della città. La Plaza Mayor e la Plaza de San Martin sono tappe obbligate quando si visita questa zona.

Cattedrale di León
A coronare il centro storico, troviamo la cattedrale di León: conosciuta come la "Pulchra Leonina", per la purezza del suo stile gotico. Le sue splendide vetrate sono considerate le più belle del mondo nel loro genere.

Casa Botines di Gaudí
Una delle tre opere che l'architetto Gaudí realizzò fuori dalla Catalogna (insieme al palazzo episcopale di Astorga e al Capriccio di Comillas). Costruita tra il 1981 e il 1984, un tempo era la sede di un'azienda tessile ed è stato dichiarato monumento storico nel 1969. Attualmente è la sede della Caja España e ospita numerose mostre al piano terra. È costituita da quattro piani, un seminterrato e un attico. Proprio di fronte si trova una scultura dell'architetto Gaudí che, seduto su una panchina mentre progetta l'edificio, aspetta che il turista si segga al suo fianco e immortali la sua visita in città.

Plaza del Grano
Piazza che ci riporta al Medioevo, dove si vendevano il grano e altri prodotti agricoli. Situata in pieno centro storico, la sua denominazione ufficiale è Plaza de Santa María del Camino, in quanto si trova dietro alla chiesa che porta lo stesso nome. Al centro della piazza si erge una fontana con due bambini che simboleggiano i fiumi Torío e Bernesga che abbracciano la città

Collegiata di Sant'Isidoro
Scelta come prima meraviglia del romanico spagnolo per la sua storia, architettura, scultura e per gli oggetti di lusso romanici che si sono conservati. In origine fu un monastero dedicato a San Pelagio, anche se in epoche precedenti fu presumibilmente la sede di un tempio romano. La titolarità del tempio mutò quando i resti di Sant'Isidoro, vescovo di Siviglia, furono trasferiti in città.

Come possiamo aiutarti?