Se desideri disbrigare telefonicamente qualsiasi genere di pratica, puoi contattarci al numero 913 342 196, disponibile 24 h su 24.

        Per domande relative a offerte di Volo + Hotel devi entrare qui.
        Scrivere correttamente l’indirizzo email e la password.
        Hai dimenticato la password?
        Storia dell’edificio

        Un hotel che trasuda storia nel signorile centro di Segovia

        Molte persone a Segovia conoscono questo edificio come "Convento delle Oblate". Il motivo è che queste furono le ultime suore ad abitare questo spazio unico. Lo hanno fatto fino al 1996, educando le ragazze che venivano loro inviate dal Tribunale per i minorenni. Quell'anno lasciarono il convento, che fu rilevato da una società che lo trasformò in un hotel di lusso, il primo hotel a cinque stelle di Segovia.

        Prima dell'arrivo delle Oblate, la confisca di Mendizábal trasformò il convento in caserma militare e scuola di artiglieria fino al 1929. E se torniamo ai suoi inizi nel 1637, i fondatori di quest'opera monumentale furono centoventi monaci cappuccini, seguaci di San Francisco d’Assisi, i cui patroni erano Don Antonio de Contreras e González Bernardo de Quirós e sua moglie Doña María de Amezqueta e Guzman.

        Da buoni asceti, i monaci dell'ordine dei Frati Minori Cappuccini scelsero un luogo con una bella vista sulla valle dell'Eresma. Circondati da palazzi, chiese romaniche e altri conventi religiosi, coesistevano in un edificio costituito da chiesa, convento e residenza. Come era consuetudine nelle costruzioni segoviane del XVII secolo, queste formavano un austero insieme barocco con pareti rialzate in calcare e rinforzate con pietre negli angoli.
        Le costruzioni si articolano intorno alla Chiesa a navata unica con volta a botte, e all'antico chiostro rivolto a est. La facciata della Plaza de Capuchinos era così parzialmente arretrata, rivestita di granito e coronata da un frontone triangolare e da un oculo sul timpano. Il corpo superiore contiene una nicchia con l'immagine di San Bonaventura sormontata da un frontone ricurvo. Sopra questo c'è un oblò, e a sinistra e a destra vediamo gli scudi di marmo dei fondatori del tempio.

        Situato nel centro nobile di Segovia, in Plazuela Capuchinos n. 2, accanto alla Academia de San Quirce, l'attuale hotel Aurea Convento Capuchinos 5* conserva inalterata la sua facciata. All'interno, la chiesa è stata trasformata in ristorante gastronomico, e gli altri due ambienti sono stati trasformati in camere e servizi comuni dell’hotel.

        L'antico frutteto è oggi un favoloso giardino con ampie terrazze e magnifiche viste sul canale dell'Eresma e dell'Alameda, costituendo una delle più grandi proprietà esistenti all'interno della città murata di Segovia.

        Orari

        Ulteriori informazioni