Questa pagina web utilizza cookie. Continuando a navigare in essa, si accetta implicitamente l'utilizzo degli stessi.
  • (+34) 93 295 99 08
Configura la tua prenotazione
Scegliere Hotel
Volo + Hotel
Arrivo
Partenza
Camera
*Bambini da 2 a 11 anni
La mia prenotazione
Seleziona la data di arrivo Seleziona la data di partenza
Corporate Star Traveler
Hai dimenticato la password?
Se desideri disbrigare telefonicamente qualsiasi genere di pratica, puoi contattarci al numero 902 93 24 24, disponibile 24 h su 24.

Per domande relative a offerte di Volo + Hotel devi entrare qui.
Seleziona la destinazione desiderata
Eurostars Fuerte de la Concepción
Avda. de Portugal S/N Salamanca - Aldea del Obispo 37488 Spagna
Eurostars Fuerte de la Concepción
Prezzo Minimo Garantito

Storia

Condividi
La prima fortezza
Camera
La storia del Real Fuerte de la Concepción risale a 350 anni fa ed è strettamente legata alle ostilità storiche tra la Spagna e il Portogallo che oggi, per fortuna, sono ormai solo un ricordo del passato.

Nel 1641, i portoghesi proclamarono la loro indipendenza dalla corona spagnola, incoronando il duca di Braganza come nuovo re con il nome di Juan IV del Portogallo. Felipe IV, re di Spagna, allora in guerra contro la Francia, non investì soldati né tempo nel combattere i portoghesi, ma quando ebbe firmato la pace con la Francia, si affrettò a provare a recuperare il trono portoghese. Perciò affidò il comando del suo esercito al duca di Osuna, il quale ordinò di costruire, tra le altre fortificazioni, una fortezza sulla riva spagnola del fiume Turones, che fungesse da accantonamento per gli eserciti spagnoli che dovevano riappropriarsi del Portogallo.

I lavori iniziarono l’8 dicembre del 1663, nel giorno dell’Immacolata Concezione, motivo per cui la fortezza prese il suo nome. Appena 40 giorni più tardi era già terminata la prima fase dei lavori e la fortezza poté accogliere una compagine di 1.500 fanti e 200 cavalieri.

Le truppe di Osuna furono sconfitte dai portoghesi nella battaglia di Castelo Rodrigo. Il re di Spagna revocò allora il comando a Osuna e ordinò la demolizione della prima fortezza della Concezione a un anno scarso dall’inizio della sua edificazione. La demolizione non fu totale, dato che continuò ad essere utilizzata sporadicamente come base per le truppe.



La fortezza di Felipe V
Camera
Nelle decadi successive, il Portogallo fortificò delle piazzeforti a Olivenza, Elvas, Valença do Minho e Almeida, e ciò spinse José Patiño, ministro di Felipe V, ad erigere una linea di fortificazione dal lato spagnolo del confine in modo da fronteggiare le fortificazioni del Portogallo.

Nel 1735 l’ingegnere militare Pedro Moreau fu incaricato di costruire una nuova fortezza de la Concepción nel luogo dove Osuna l’aveva edificata 70 anni prima. Collaborò con lui Manuel de Lara Churriguera, autore, tra le altre cose, del grande scudo reale sopra la porta principale del complesso. La fortezza fu terminata nel 1758. Tuttavia, in quegli anni, sembra che il Fuerte de la Concepción non abbia mai sentito sparare un colpo. Testimone muto del silenzio.



La fortezza durante la guerra d’indipendenza
Camera
Tuttavia, durante la guerra d’indipendenza la fortezza giocò un ruolo fondamentale. La decisione di Napoleone di impadronirsi del Portogallo e di insediare suo fratello José sul trono di Spagna assegnò infatti alla fortezza un ruolo di prim’ordine.

Gli inglesi sbarcarono in Portogallo. Al comando si trovava il general Arthur Wellesley, il futuro duca di Wellington. L’enorme territorio sul quale si estende il Fuerte de la Concepción si trasformò quindi in un campo di battaglia durante la guerra d’indipendenza spagnola.

Nell’estate del 1810, i francesi assediarono Ciudad Rodrigo e il brigadiere Herrasti consegnò la piazza al maresciallo francese Ney. Il 21 luglio 1810 i britannici, battuti in ritirata, fecero saltare il Fuerte de la Concepción. I quattro rivellini che proteggevano le mura furono distrutti, così come due dei baluardi. Gran parte delle mura crollò. Il fortino di San José e il quartiere circolare della scuderia furono ugualmente distrutti dagli artiglieri inglesi. Le rovine causate dalla polvere da sparo sono ancora osservabili 200 anni dopo.



La battaglia di Fuentes de Oñoro
Camera
Nel marzo del 1811 i soldati di Napoleone si ritirarono dal Portogallo, sconfitti dagli eserciti anglo-portoghesi. Il momento decisivo della guerra ebbe luogo alcune settimane più tardi, il 3 e 4 maggio 1911, quando le truppe di Napoleone furono sconfitte nella battaglia di Fuentes de Oñoro, ad appena 10 chilometri dal Fuerte de la Concepción. I francesi abbandonarono Almeida e il Fuerte Concepción. Nel gennaio del 1812, il duca di Wellington entrò vittorioso a Ciudad Rodrigo.



Da fortezza a hotel
Camera
Dopo la guerra, il forte cadde nell’oblio. L’edificio dalle mura in rovina fu utilizzato come cava dalle persone del luogo fino alla metà del XX secolo: le persone provenienti dai territori circostanti si recavano qui per procurarsi le pietre con cui costruivano le loro case. Le arcate della fortezza erano utilizzate anche dai pastori e dagli allevatori di bestiame come rifugio nonché per la coltivazione di funghi.

Erano anni in cui le porte della fortezza rimanevano completamente aperte, il che rappresentava una grande attrazione per i gruppi di bambini di Aldea del Obispo, nonché un luogo segreto e romantico per le coppiette di adolescenti e non, al chiaro delle notti stellate nei pascoli di Salamanca.

Nel 2006 gli attuali proprietari acquistarono le rovine del Fuerte de la Concepción. Iniziarono subito i lavori di ristrutturazione e valorizzazione del sito per tramutarlo in una struttura alberghiera. Questa grande trasformazione terminò nel 2012, quando il Real Fuerte de la Concepción aprì di nuovo le porte, ora come hotel di lusso: l’unica fortezza militare in stile Vaubam riconvertita in hotel di lusso in tutta Europa. E una volta per tutte, accoglie chiunque voglia godersi la pace di questo posto: spagnoli, portoghesi, francesi, inglesi...


Richiedere prenotazione
Come possiamo aiutarti?Da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 19:00