Se desideri disbrigare telefonicamente qualsiasi genere di pratica, puoi contattarci al numero 913 342 196, disponibile 24 h su 24.
        Scrivere correttamente l’indirizzo email e la password.
        Hai dimenticato la password?

        Storia dell’edificio

        Un edificio del XVIII secolo dichiarato Bene di interesse culturale

        Noto a livello internazionale per il suo legame con i Premi Principessa delle Asturie, accoglie ogni anno la riunione e la decisione della giuria e ospita i vincitori dei premi, l’Eurostars Hotel de la Reconquista conserva un importante patrimonio artistico. Non per nulla è un monumento storico dichiarato Bene di interesse culturale nel 1973. I suoi numerosi arazzi, tele, sculture e mobili di grande valore storico farebbero la gioia di qualsiasi museo.

        L’edificio fu costruito nel 1752 su iniziativa del Reggente Isidoro Gil de Jaz, e operò come ospizio provinciale di Oviedo fino al 1965. Trascorse anni in stato di abbandono durante il quale vennero proposti numerosi utilizzi, tra cui anche l’idea di trasformarlo in centro culturale. Questa fase è culminata con l’inaugurazione dell’hotel il 4 giugno 1974.

        Nel suo progetto originale, l’architetto Pedro Antonio Menéndez progettò un grande cortile centrale nel cui fondo sorgeva una cappella e, ai lati di questa, due cortili quadrati. L’insieme di questo complesso di 15.000 metri quadrati è completato da una facciata barocca presieduta da un grande stemma della Spagna. La cappella fu costruita a posteriori, nel 1768, con un progetto di Ventura Rodríguez.

        L’Eurostars Hotel de La Reconquista è dunque un gioiello architettonico e culturale di Oviedo che costituisce un’icona internazionale della città.

        Orari

        Ulteriori informazioni